Facebook  Google+  YouTube  Instagram  Twitter

Dieta senza glutine

2

Il trattamento necessario a ripristinare la mucosa intestinale in un soggetto celiaco si riassume, come visto già nel nostro articolo “Celiachia diagnosi e trattamento”, nel sottostare ad una costante e rigorosa dieta senza glutine.

Dieta senza glutine

In questo articolo vi spiegheremo come poter affrontare una dieta senza glutine nella maniera più semplice ed efficace possibile.

Il nostro consiglio è anzitutto quello di iniziare individuando tutti i cibi ed i vari ingredienti che possono contenere glutine.

In realtà si tratta di una “ricerca” influenzata anche da fattori esterni, rispetto al puro e semplice elenco di ingredienti di una ricetta.

Il glutine infatti, oltre ad essere presente in grano, orzo, segale, farro, avena¹, kamut, monococco, seitan, spelta e tricale, può essere causa di contaminazione di altre materie, seppur accidentale, durante i processi di lavorazione.

cioccolato gluten free

Proprio per questo motivo, perché un prodotto possa essere considerato senza glutine, occorrerà prestare la massima attenzione, oltre agli ingredienti contenuti in una pietanza o in una bibita, anche al processo di lavorazione adottato per raggiungere il prodotto finale.

Tessera Vivere Senza Glutine

Dieta senza glutine e processi di lavorazione degli alimenti

Tale aspetto potrà riguardare due specifiche situazioni: i processi lavorativi industriali e quelli non industriali.

Nei prodotti derivanti da processi lavorativi industriali potremo riscontrare l’assenza di glutine mediante la scritta SENZA GLUTINE sulle confezioni, nonché in tutti quei prodotti che saranno stati riconosciuti come privi di glutine² ed appositamente segnalati mediante il simbolo della spiga barrata (inseriti all’interno del Registro Nazionale degli Alimenti).

dieta senza glutine

 

I processi di lavorazione non industriali, invece, come ad esempio quelli effettuati all’interno di ristoranti o locali che potremo frequentare, dovranno essere svolti da personale adeguatamente formato ed informato sulla celiachia, garantendoci così la qualità e la correttezza dell’operato nelle rispettive cucine, necessari alla nostra dieta priva di glutine.

Anche a livello “casalingo” dovremo prestare la massima attenzione a gestire bene la nostra dieta senza glutine facendo quindi attenzione a non contaminare le nostre pietanze con il glutine. Ad esempio evitando di utilizzare gli stessi strumenti per manipolare piatti senza glutine e piatti con glutine, oppure preparare il caffè in machine utilizzate per l’orzo, o ancora appoggiare le pietanze su un piano contaminato in precedenza e via dicendo. In merito trovate tutti i dettagli nel nostro articolo “Contaminazione crociata con glutine“.

cucinare senza glutine

 

Dieta senza glutine: ABC della dieta del celiaco

Un grosso aiuto ci è sicuramente dato dalla consultazione dell’ABC della dieta del celiaco che ci fornisce le linee guida relative ai prodotti non contenenti glutine. E’ sicuramente uno strumento molto utile in diverse situazioni e vi consigliamo di farne largo utilizzo, in particolar modo quando state facendo la spesa: vi darà modo di non commettere errori, facendo rivolgere la vostra attenzione sui giusti prodotti.

Per comodità vi abbiamo preparato un file PDF che potrete scaricare da questo link, in modo da avere sempre a portata di mano, anche direttamente sul vostro smartphone, l’ABC della dieta del celiaco.

ABC della dieta del celiaco

Un ulteriore strumento è dato dal Prontuario degli alimenti senza glutine, fornito dalla Associazione Italiana Celiachia: in pratica un nutrito elenco, costantemente aggiornato, di tutti quei prodotti riportanti la scritta SENZA GLUTINE. In merito, teniamo a precisare che, grazie alla nuova normativa europea 828/2014, i prodotti riportanti tale dicitura presentano una quantità di glutine inferiore a 20 ppm (parti per milione) e sono pertanto idonei a soggetti celiaci.

Per chi ama viaggiare quindi, il consiglio resta sempre quello di prestare la massima attenzione alle etichette dei prodotti confezionati. La dicitura “SENZA GLUTINE” ci darà sempre la certezza di poterli mangiare. Ecco un piccolo aiuto per coloro che trovano difficoltà con altre lingue:

Italiano:           SENZA GLUTINE

Inglese:            GLUTEN FREE

Spagnolo:        SIN GLUTEN

Francese:         SANS GLUTEN

Tedesco:          GLUTENFREI

Portoghese:     ISENTO DE GLUTEN

Olandese:        GLUTENVRIJ

Svedese:          GLUTENFRI

Finlandese:     GLUTEENITON

Polacco:           BEZGLUTENOWY

Da notare che, in alcuni Paesi europei, come ad esempio in Francia, o in Belgio, la dicitura senza glutine non viene quasi mai utilizzata per i prodotti confezionati “di uso comune”, tipo prosciutto cotto, cioccolato, sottilette, integratori, hamburger, ecc. Per verificare gli alimenti permessi, a rischio o vietati, consultate sempre l’ABC della dieta del celiaco. In questi Paesi, le linee guida delle rispettive associazioni, indicano di procedere leggendo gli allergeni riportati in etichetta.

Progetto alimentazione fuori casa di AIC

Per venire incontro alle richieste di un numero sempre crescente di celiaci e soggetti sottoposti a seguire comunque una costante dieta senza glutine, AIC (Associazione Italiana Celiachia) ha dato il via al “Progetto alimentazione fuori casa”.

Di cosa si tratta? E’ un progetto volto a ricercare e raccogliere una catena di esercizi che siano informati e formati, da AIC stessa, sulla celiachia e sulla cucina senza glutine in genere e finalizzato quindi a garantire, a tutti i soggetti celiaci, la possibilità di trovare fuori casa locali ed attività che siano sicuri ed adatti alla propria dieta.

Se vuoi saperne di più sull’argomento, ti consigliamo di leggere anche il nostro articolo “Progetto alimentazione fuori casa”.

 

E’ così difficile seguire una dieta senza glutine?

In realtà, seguire una dieta senza glutine, può risultare complicato soprattutto all’inizio. A seguito della diagnosi, molte persone si trovano spesso “disorientate” dal fatto di dover cambiare le proprie abitudini alimentari da un momento all’altro.

Senza entrare, in questo articolo, nel merito dei rapporti sociali e degli aspetti psicologici correlati alla celiachia, possiamo comunque dire che, sì, saranno necessari dei sacrifici e, sì, ci troveremo a dover riabituare il nostro palato a gusti differenti, ma dovremo cercare di vedere la celiachia anche da un’ottica differente: un’opportunità per scoprire nuovi ingredienti e nuove pietanze, che potranno rendere più ricca e varia la nostra alimentazione.

pizza al taglio senza glutine

Inoltre, pensare di avere una malattia, la cui unica cura sia quella di dover controllare la propria alimentazione seguendo una dieta priva di glutine, può rappresentare un appiglio col quale potersi dare ulteriore coraggio.

Vi consigliamo anche, se prima già non lo facevate, di imparare a cucinare in casa pietanze senza glutine. Le ricette senza glutine sono buone ed imparare ad utilizzare farine prive di glutine è una cosa alla portata di tutti. Sarà sicuramente necessaria un po’ di pratica: la consistenza dei vari impasti, rispetto a quelli fatti utilizzando farina “normale”, è differente, ma non scoraggiatevi ai primi tentativi. Con il tempo diventerete sempre più bravi ed il sapore dei vostri piatti ne sarà la riprova!

 

Dieta senza glutine e contaminazione crociata

Nota: attenzione alla contaminazione crociata. Se in cucina utilizzate sia prodotti o ingredienti senza glutine, che altri con glutine (per familiari o amici), prestate la massima attenzione a non contaminare le pietanze destinate ai soggetti celiaci.

L’argomento è molto discusso, nonché di fondamentale importanza all’interno di ogni cucina e, per questo motivo, abbiamo deciso di farne un articolo a parte sul nostro blog “Contaminazione crociata con glutine“.

Se avete dubbi o domande su come seguire una corretta dieta senza glutine non esitate a contattarci, anche inserendo un commento qui sotto 🙂


1 – Avena: l’avena in linea di massima non è consentita nella dieta del celiaco, ad eccezione di quella inclusa nel Registro Nazionale del Ministero della Salute
2 – Prodotti privi di glutine: secondo la vigente normativa europea vengono considerati come privi di glutine gli alimenti che presentano una presenza di glutine inferiore a 20 ppm (ossia parti per milione)


Articoli correlati a “Dieta senza glutine“:

Cosa è la Celiachia

Celiachia diagnosi e trattamento

Progetto alimentazione fuori casa

E qualche ricetta dalla quale iniziare:

Pasta fritta senza glutine (Coccoli fritti fiorentini) 

Pasta fritta senza glutine (Coccoli fritti fiorentini)

Gnocchi di patate senza glutine 

Gnocchi di patate senza glutine

Nutellotti senza glutine 

Nutellotti senza glutine

2 commenti

  1. Debora D'Urso ·

    Il problema sono gli alcolici,non sono etichettati e non sono presenti tutti in prontuario,alcuni sobo senza glutine ,legfendo gli ingredienti ma non si ha la certezza, problemi analoghi in tanti farmaci

    • Viveresenzaglutine ·

      Per quanto riguarda i medicinali, in realtà non ci sono problemi per noi celiaci: vanno tutti bene, in quanto tutti sempre al di sotto di 20 ppm (soglia massima prevista per chi, come noi, deve convivere con la celiachia).
      Occorre invece fare attenzione all’uso di integratori di qualsiasi tipo: in questo caso vanno bene, senza dubbio alcuno, solo quelli riportanti la scritta “senza glutine” o eventualmente il simbolo della “spiga barrata”.
      In merito all’alcool, in linea di massima si può dire che: vino, spumante e distillati (come cognac, gin, grappa, rum, tequila, wisky e vodka) se NON addizionati con aromi (o altro) vanno sempre bene.
      Al contrario, alcolici addizionati, birre e sidro, non sempre vanno bene per la nostra dieta: anche in questo caso occorrerà sempre porre la massima attenzione al fatto che riportino sulla propria etichetta la dicitura “senza glutine” o, eventualmente, il simbolo della “spiga barrata”. 😉

Lascia un commento


Iscriviti alla nostra Newsletter


                                                                         Cerchi locali e prodotti gluten-free?
Inserisci sotto il tuo indirizzo e-mail e tieniti sempre aggiornato su nuovi locali, prodotti, eventi, sconti e tante novità dal mondo del senza glutine.
Cliccando sul tasto Conferma dichiarerai di aver letto e di accettare la nostra normativa in materia di privacy.