Home AccountTools Promo Contacts
  Glusearch Top Quarter Reviewers
glutenfreedom

LIBERI DI VIAGGIARE CON GLUSEARCH
Spätzle panna e speck
Recipes
Spätzle panna e speck
IT01/12/2021
Posted by FreeTTO FreeABILE
250g di spinaci lessati strizzati e mixati 250 g di mix 3 uova 100 g di acqua Spinaci mixati, uova, acqua, mix farina, sale pepe noce moscata. Fare gli spätzle con la loro mandolina o copparli con uno schiacciapatate a buchi larghi (io la seconda) e farli cadere direttamente in acqua bollente, una volta a galla scolarli e farli saltare nel condimento di panna e speck, rosolato e cotto. Guarnire con erba cipollina
 
BISCOTTINI DI PAN DI ZENZERO SENZA GLUTINE
Recipes
BISCOTTINI DI PAN DI ZENZERO SENZA GLUTINE
IT30/11/2021
Posted by Langolodellefategolose
A casa mia è tradizione preparare i biscottini di Natale. Li impacchetto per bene e li regalo alle persone che amo. Oppure semplicemente...amo tenerli in una biscottiera, sempre pronti per qualche avventore che passi a fare una saluto. È sempre bello offrire qualcosa. Lo fate anche voi? La mia casa per circa un mese rimane praticamente inondata di profumi speziati, di cannella, zenzero...profumo di arance, mandarino e ...luci! Tante luci!!. Il mio forno è rigorosamente sempre acceso. In occasione del Natale i miei bimbi si divertono un sacco a fare insieme a me gli Omini di Pan di Zenzero, per poterli poi decorare con la glassa; alcuni li appendiamo all'albero e gli altri li teniamo nella biscottiera...(spariscono quasi tutti nell'arco di una giornata!). A chiunque arrivi a casa, mostrano orgogliosi i loro omini appesi sull'albero ricordandogli che quei biscotti li hanno fatti loro...proprio con le loro manine! È bello vederli appassionati per i loro lavoretti...che siano biscotti o altro...! Vi lascio la ricetta del mio Pan di Zenzero senza glutine. Io ho usato solo farine naturali: una parte di farina di teff, per donare un aroma più intenso...per il resto mais e riso. Create anche voi il vostro mix aggiungendo le spezie a questi biscottini...con un solo morso sarete catapultati nella più vera atmosfera natalizia! Anche voi fate i biscotti con i vostri bimbi per Natale? INGREDIENTI 250 gr di farina mix naturale per frolle oppure createvi il vostro mix( io l'ho suddivisa così : 80 gr di farina di teff + 50 gr di farina di mais fioretto + 20 gr di farina di sorgo + 100 gr di farina di riso) 2 cucchiaini di cannella 1 cucchiaino raso di zenzero 1 cucchiaino raso di noce moscata 2 uova 80 gr di zucchero di canna 100 gr di burro 30 gr di miele la punta di un cucchiaino di lievito (facoltativo) Per la ghiaccia reale 130/150 gr di zucchero a velo 1 albume qualche goccia di succo di limone PROCEDIMENTO In una ciotola o in un mixer unite tutte le polveri: quindi, le farine, le spezie e lo zucchero. Aggiungere poi le uova, il burro ammorbidito, il miele e il lievito. Mescolare il tutto fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Formare una palla compatta con le mani e lasciarla riposare in frigorifero per almeno mezz'oretta. Trascorso il tempo di riposo, stendere la frolla con il mattarello secondo il solito procedimento e ritagliare i biscottini con gli appositi stampini. Fate cuocere in forno ventilato, preriscaldato, a 180° per circa 10/12 minuti. Controllare sempre durante la cottura. Prepariamo la glassa: in una ciotola mettete l'albume e qualche goccia di succo di limone. Montare con le fruste fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere poi lo zucchero a velo e mescolare con una spatola. La vostra glassa è pronta. Mettetela in una sac a poche e decorate a piacimento i vostri biscotti di Natale!
 
TORTA SALATA CON VERZA E PANCETTA
Recipes
TORTA SALATA CON VERZA E PANCETTA
IT30/11/2021
Posted by Langolodellefategolose
Le torte salate sono quel comfort food che ci ritroviamo spesso a preparare nelle fredde giornate invernali, quando abbiamo voglia di qualcosa di sfizioso e magari abbiamo un po' di cosine in frigorifero da smaltire. Alla fine, con qualunque cosa si facciano, sono sempre buone e soprattutto sono veloci da preparare! Ci si mette un attimo; basta inserire tutti gli ingredienti nel mixer per creare la pasta brisè. Vi lascio la mia ricetta della pasta brisè...una vera chicca! Veloce e gustosa, la potete preparare con le farine naturali che preferite o che avete in casa. Io questa volta ho scelto di farla neutra, per far esaltare il sapore del ripieno che era già abbastanza gustoso, ma se volete variare, potete sostituire 50 gr di farina di riso con quella di grano saraceno, per ottenere una brisè più rustica. Otterrete una briè versatile, che si adatta a qualsiasi tipo di ripieno e...con sole farine naturali. Sperimentate anche voi...giocate con le farine...potrete preparare ogni cosa, creare piatti nuovi e soprattutto salutari; e vi divertirete anche voi...basta prendere un po' la mano! Assolutamente da provare questa brisè...! E voi...amate le torte salate? INGREDIENTI Per la pasta brisè (per una tortiera da 24 cm): 200 gr di farina di riso (io ho usato 100 gr di farina di riso integrale + 100 gr di farina di riso a chicco tondo) 1 uovo 80 gr di burro (trovate qui la ricetta per farlo in casa) 80 gr di ricotta vaccina sale q.b. 1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate Per il ripieno: 500 gr di verza pulita 100 gr di pancetta a dadini 70 gr di parmigiano reggiano olio evo q.b. 1 spicchio di aglio sale q.b. 1 cucchiaino di dado (oppure 1 cubetto) 1 mozzarella emmental a dadini a piacere (facoltativo) 1/2 bicchiere di vino bianco (facoltativo) PROCEDIMENTO Prepariamo la base di pasta brisè: realizzare la pasta brisè è veramente molto semplice. Io utilizzo un mixer e metto tutti gli ingredienti dentro. Impasto il tutto ottenendo una palla omogenea e senza grumi. Se per caso non riuscite a preparare la pasta con un mixer, potete farlo tranquillamente impastando a mano. Dopo aver ottenuto la palla di impasto, avvolgerla in una pellicola e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 15 minuti. Dopo il tempo di riposo, stendete la pasta brisè in una tortiera da 24 cm con cerniera apribile e ricoperta da carta da forno, utilizzando le mani. Prepariamo il ripieno: per prima cosa lavate e tagliate le foglie di verza, in modo da ottenere pezzettini abbastanza piccoli. In una padella, fare rosolare i dadini di pancetta con un pò di olio evo e uno spicchio di aglio. Togliete poi la pancetta rosolata e aggiungete nella stessa padella tutta la verza e il dado. Unite mezzo bicchiere di acqua o di vino bianco, se preferite, e lasciate cuocere la verza per una quindicina di minuti, o fino a che non la vedrete cotta. Dopo 5 minuti di cottura, aggiungete in padella insieme alla verza anche i dadini di pancetta già rosolata. A fine cottura, unite 50 gr di parmigiano, mescolate per bene e spegnete il fuoco. Dopo aver lasciato intiepidire la verza, trasferitela nello stampo all'interno della pasta brisè già stesa e distribuitela per bene. Spolverizzate con il formaggio grattugiato rimasto e distribuite sulla superficie la mozzarella tagliata a dadini e, volendo, anche un pò di emmental. Cuocete in forno preriscaldato, ventilato, a 180° per circa 35 minuti. Controllate sempre durante la cottura.
 
GNOCCHI ALLA ROMANA
Recipes
GNOCCHI ALLA ROMANA
IT30/11/2021
Posted by Langolodellefategolose
Questo per me può essere considerato un piatto delle Feste. Non perchè sia particolarmente raffinato, anzi, forse tutt'altro... potrebbe sembrare piuttosto rustico; ma principalmente credo che gli gnocchi alla romana mettano allegria e rendano la tavola colorata e felice. Ai bimbi piacciono tanto e così li faccio spesso nelle fredde giornate invernali: il latte che uso è quello fresco, quello che prendo direttamente in cascina...il burro è quello fatto da me (trovi la ricetta qui)...e la farina è quella macinata a pietra. Quale piatto più completo e salutare per una giornata di festa? Le festività si avvicinano e il mio cuore inizia a traboccare di gioia...non capita anche a voi, di dimenticare improvvisamente tutti i problemi, le preoccupazioni? Magicamente è tutto rimandato...tutto si può sistemare. E' questa la magia delle feste?...per i più grandi...forse si... Buona giornata colorata! INGREDIENTI 250 gr di semolino di mais (oppure metà semolino di mais e metà semolino di riso) 1 litro di latte intero 100 gr di formaggio grattugiato 100 gr di burro sale q.b. Un pizzico di noce moscata 100 gr di dadini di pancetta (facoltativi) PROCEDIMENTO Versate il latte in una casseruola assieme al sale e portare ad ebollizione. Quando il latte bolle, versare il semolino a pioggia e mescolare con un cucchiaio di legno in continuazione, in modo tale che non si attacchi sul fondo della pentola e non si formino grumi. Togliete poi la casseruola dal fuoco e aggiungere al composto 50 gr di burro, 40 gr di formaggio grattugiato e la noce moscata. Mescolare ancora bene fino a che il burro non sia completamente sciolto e tutto il resto ben amalgamato e poi versare il tutto su un piano oppure su un lungo vassoio, inumiditi con acqua. Lo spessore deve essere di circa un centimetro. Lasciate riposare e raffreddare completamente; quindi tagliare gli gnocchi con un tagliabiscotti nella forma che preferite. Imburrate il fondo di una teglia e disponetevi poi gli gnocchi a file, sovrapponendoli leggermente. Cospargere la superficie degli gnocchi con il burro ed il parmigiano rimasto. Volendo, potete cospargere la superficie anche con dei dadini di pancetta per regalare una nota croccante. Infornare in forno preriscaldato, statico, a 200° per 20 minuti circa, o comunque fino a che non risultino ben gratinati (io li ho lasciati poi ancora 5 minuti con funzione grill). Servire caldi o tiepidi.
 
CIAMBELLA CON ZUCCA E MANDORLE
Recipes
CIAMBELLA CON ZUCCA E MANDORLE
IT30/11/2021
Posted by Langolodellefategolose
Questo fine settimana il mio dolce profuma di zucca e cannella...ha al suo interno l'umidità e la freschezza delle mandorle e ha inondato la cucina di uno straordinario e intenso profumo di buono...profumo di casa. Noi questo fine settimana abbiamo fatto l'albero e abbiamo dedicato tutto il tempo a mettere ghirlande e decorazioni di Natale. La nostra casa è in pieno clima natalizio...e i bimbi sono già tutti in trepidante attesa; d'ora in poi ogni giornata sarà una sorpresa, un lavoretto da fare, un biscotto profumato da realizzare. Come diceva Leopardi ne Il sabato del villaggio...è l'attesa il bello dell'evento...è nell'attesa che ritroviamo le cose belle; è quindi questo il momnento più magico dell'anno...quello dove si può sognare e esprimere i propri desideri, per un futuro migliore. Rendiamo belli questi giorni. Io lo farò facendo quello che amo e condividendolo con voi. Restate con me...vi porterò nel magico mondo del Natale, nella mia cucina. INGREDIENTI 300 gr di zucca cruda 150 gr di mandorle ridotte in farina 200 gr di zucchero 150 ml di olio di semi di girasole 3 uova 310 gr di farina per dolci (oppure 250 gr di farina di riso + 50 gr di amido di mais) 1 bustina di lievito per dolci la scorza di un limone grattugiato 1 cucchiaino di cannella in polvere (facoltativo) PROCEDIMENTO Per prima cosa, pelate le mandorle e riducetele in farina utilizzando un mixer (questo passaggio si può saltare se utilizzate della farina di mandorle già pronta). Pulite poi la zucca e privatela dei semi; frullatela con un mixer e riducetela in polpa. In una ciotola capiente, introdurre lo zucchero e la scorza di limone grattugiata; aggiungere poi le uova e iniziare a frullare il tutto utilizzando le fruste elettriche. Aggiungere poi l'olio e continuare a mescolare con le fruste. Aggiungere infine la farina di mandorle, la bustina di lievito e la farina che avete scelto, poca alla volta, sempre continuando a mescoalre con le fruste elettriche. Aggiungere infine la zucca precedentemente frullata e continuare a mescolare con le fruste fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Versare infine il composto ottenuto nello stampo a forma di ciambella , che avrete adeguatamente imburrato. Infornare in forno preriscaldato, ventilato, a 180° per circa 45/50 minuti. Fare sempre la prova dello stecchino prima di sfornare. Una volta sfornata la ciambella, lasciare raffreddare completamente prima di togliere dallo stampo e cospargere di abbondante zucchero a velo.
 
MUFFIN SOFFICI ALLA RICOTTA
Recipes
MUFFIN SOFFICI ALLA RICOTTA
IT30/11/2021
Posted by Langolodellefategolose
Una ricetta semplice e versatile quella di questi Muffin con la ricotta nell'impasto! A volte, soprattutto per noi mamme, c'è la necessità di creare delle merendine per i più piccoli, che siano sane, gustose e...golose! Vi ripropongo questa ricetta che io realizzo spesso per i miei bimbi, perchè è veramente golosa ma allo stesso tempo sana! Per chi è celiaco spesso è difficile trovare delle merendine che non si sbriciolino semplicemente a guardarle...e ,se non si sbriciolano, magari è perchè non sono proprio così salutari...! Con questi muffin credo abbiate risolto i vostri problemi! Sono una merenda sana e... non sbriciolosa! Io li realizzo in due versioni...con la marmellata oppure bigusto, con l'impasto bianco e al cioccolato. Inutile dirvi che io li adoro nella versione alla marmellata ma, sono ottimi in entrambe le versioni e in questo modo i bimbi non si stuferanno mai! Mamme...provateli!!! Buona giornata colorata! INGREDIENTI 1 ricotta vaccina da 100 gr 3 uova 180 gr di zucchero un pizzico di sale 1 bustina di vanillina o i semi di 1/2 bacca di vaniglia 80 ml di olio di girasole 1 bustina di lievito per dolci 160 gr di farina 40 gr di fecola di patate 50 ml di latte di mandorla o di latte vaccino marmellata del gusto che preferite qb PROCEDIMENTO In una ciotola unisci le uova, lo zucchero, il pizzico di sale e la bustina di vanillina. Inizia a montare il tutto utilizzando le fruste oppure un mixer. Unisci a filo l'olio, continuando a montare con le fruste, e inserisci poi anche la ricotta, sempre mescolando. Aggiungi poi la farina, la fecola di patate e la bustina di lievito, continuando ad amalgamare bene per non formare grumi. Aggiungi infine il latte e continua a mescolare ancora un po' fino a che non vedi che il tutto sia ben amalgamato. Introduci poi il composto negli stampini da muffin; io ho usato quelli in silicone e ne sono venuti 12. Abbi cura di non riempirli troppo perchè in cottura cresceranno. Mettere la marmellata a cucchiaiate sopra i muffin a piacere. Cuocere in forno preriscaldato, ventilato, a 180° per 25 minuti. Controllate sempre durante la cottura e fate la prova dello stecchino. VARIANTE: Potete dividere il composto a metà e aggiungere a una metà del composto 20 grammi di cacao amaro; riempite poi gli stampi con metà del composto bianco e l'altra metà con il composto scuro. Otterrete dei simpatici e gustosi Muffin Bicolore.
 
PAN DI ZUCCA - PUMPKIN BREAD
Recipes
PAN DI ZUCCA - PUMPKIN BREAD
IT30/11/2021
Posted by Langolodellefategolose
I miei bimbi adorano questo dolce;ha un sapore delicato e tipicamente autunnale e si fa amare anche da chi solitamente non ama la zucca! La farina di cocco gli dona un tocco di freschezza...la cannella e la zucca ci portano dritti nell'autunno e le mandorle regalano al tutto una dolce croccantezza. Se ci volete aggiungere anche le gocce di cioccolato poi...vi lascio immaginare! Un morso tira l'altro...ed è finito in un lampo! L'unico consiglio che posso darvi, è di fare sempre doppia dose di questo adorabile Pan di zucca! Questo dolce è un ricordo del mio soggiorno americano...ve lo avevo detto di aver vissuto negli States? Facevo tirocinio in una agenzia di viaggi in California...giovane, bella, inesperta e...con tanta voglia di scoprire il mondo. Amo viaggiare. Da sempre. Questo lungo soggiorno mi è rimasto nel cuore...insieme a tutte le persone che lo hanno accompagnato...e con la consapevolezza di oggi, lo rifarei, con un'altro spirito e con altri occhi. L'America mi è rimasta nel cuore , da sempre. Loro preparano questo dolce nel giorno del Ringraziamento e lo regalano alle persone amate, a vicini di casa...in segno di gratitudine. Un grazie. Ho sempre pensato che il giorno del Ringraziamento fosse una splendida tradizione. E' importante saper dire grazie. Dovremmo dirlo più spesso...per tutto quello che abbiamo...e magari nella vita di tutti i giorni non ce ne rendiamo conto. E voi..avete un viaggio, un posto che vi è rimasto nel cuore? INGREDIENTI 200 gr di farina di riso 40 gr di farina di cocco 200 gr di zucca cotta 140 gr di zucchero di canna 1 uovo 60 gr di olio di semi di girasole 210 ml di latte 30 gr di mandorle in scaglie 1 bustina di lievito per dolci un cucchiaino di cannella 50 gr di gocce di cioccolato (facoltativo) PROCEDIMENTO Innanzitutto cuocete la zucca precedentemente pulita; potete cuocerla a vapore oppure in padella con due cucchiaini di zucchero di canna e due cucchiai di acqua. (io per comodità l'ho cotta a vapore). In una ciotola uniamo la zucca cotta e lo zucchero di canna. Amalgamiamo bene gli ingredienti con un cucchiaio (potete anche utilizzare un mixer per questo procedimento, unendo insieme tutti gli ingredienti) Aggiungiamo al nostro composto la farina di riso, la farina di cocco e l'uovo. Mescoliamo fino a formare un composto sabbioso. Uniamo l'olio e il latte poco alla volta, mescolando continuamente. Se l'impasto risultasse troppo denso, aggiungete 10-20 ml di latte in piu'. Infine unite una bustina di lievito per dolci, le mandorle in scaglie (oppure le gocce di cioccolato) e mescolate per due minuti (in alternativa, le mandorle in scaglie possono essere sparse sulla superficie invece che essere mescolate all'interno, come ho fatto io). Trasferite il composto in una teglia da plumcake e cuocere in forno ventilato, preriscaldato, per 35/40 minuti a 180°. Controllate la cottura facendo la prova dello stecchino. Sfornate e lasciate raffreddare prima di togliere dallo stampo a e assaggiare questa delizia...
 
Scalcione pugliese
Recipes
Scalcione pugliese
IT29/11/2021
Posted by FreeTTO FreeABILE
500 g mix 425 g di acqua 20 g di olio evo, 15 g di lievito fresco 15 g di sale. Sciogliere il lievito in acqua poi unire al mix, impastare, aggiungendo infine olio evo e sale. Fare lievitare 4 h dividendo la palla in 3/4 e 1/4. Stendere poi un disco da 3/4 su carta da forno e bucherellare il fondo. Distribuire il ripieno fatto di porro, acciughe, olive nere, uvetta ammollata e capperi spadellato precedentemente fino a fare stufare i porri. [IMG4] Coprire col disco da 1/4, sigillare e bucherellare. [IMG5] Infornare per 20' a 200°. Fare intiepidire.
 
Napoli tra vicoli, arte e cibo senza glutine
Posts
Napoli tra vicoli, arte e cibo senza glutine
IT26/11/2021
Posted by ZerogranoBakery
Napoli, una città che non conosce tempo. Ogni angolo o vicolo che si guarda, ha una sua storia! Tra panni stesi da ammirare, Quartieri Spagnoli, urla di venditori e clacson di motorini, Napoli può sembrare ingombrante per chi non la conosce. É proprio così che l’ho definita, dopo averla guardata da un’altra prospettiva: “la Napoli ingombrante”! Siediti comodo, metti gli occhiali se ne hai bisogno, sarò la tua guida in questo tour! Napoli lascia il segno a chi la visita e lascia ancora senza fiato me, nonostante l’abbia vissuta per trent’anni! Ogni singolo posto, ogni singolo gesto,ti resta dentro! Un sorriso, uno sguardo, una stretta di mano hanno un sapore diverso. Trovi amore, rabbia, ma nonostante tutto trovi Calore! Napoli è energia pura, ti contagia, non riesci a farne a meno. Una calamita che attira così forte, facendoti restare inchiodata al suolo. Ti blocca i passi perché vuole riaverti con sè, ti risucchia l’anima come un diavolo. Ti porta giù nelle sue tenebre, nella famosa Napoli Sotterranea. Ti perdi tra quei cunicoli suggestivi e racconti emozionanti:proprio laggiù, si scopre la storia del “Munaciello”, antica e affascinate leggenda del folklore napoletano. Risalendo da queste fosche profondità ecco il sole, sfolgorante illumina la Basilica di San Francesco di Paola. Un nuovo sguardo, una nuova prospettiva sulla città. Velocemente i passi, uno dopo l’altro, attraversano via Toledo, meravigliose vetrine si susseguono, è impossibile non fermarsi e fare shopping! In men che non si dica ci troviamo ad attraversare la Galleria Umberto, arrivando in via santa Brigida dove si può gustare una buona pizza senza glutine da “Mammina”. Proseguendo verso Piazza Dante, una delle più importanti di Napoli, oggi risulta uno snodo per la città: collega la parte più antica con via Toledo e i quartieri collinari-è possibile scorgere Port’Alba, considerata una delle porte seicentesche più belle d’Europa, da cui prende vita una stradina che profuma di libri. Da Port’Alba si arriva a Costantinopoli, dove si scende per Pietrasanta e si arriva al centro storico. Ecco che iniziano i vicoli più suggestivi di Napoli. Al centro storico di Napoli si trova la famosa pizzeria dal Presidente, dove si mangia la vera pizza napoletana senza glutine, A’ Margherita! E dopo una pizza così, bisogna camminare e scegliere di visitare: Cappella San Severo (Cristo velato) Chiesa di San Domenico Maggiore Monastero di Santa Chiara Duomo di San Gennaro Credetemi è difficile scegliere! Dal Duomo potete salire verso via Foria e andare verso Piazza Cavour. Qui vi consiglio di fermarvi per un caffè da “Leopoldo senza glutine” dove potrete assaggiare tutti i dolci tipici napoletani come la sfogliatella, il babbà, la caprese,la pastiera, taralli dolci e salati. Insomma,troverete tantissime cose buone e uno staff super accogliente. A Napoli ti riempi di allegria solo guardando la gente gesticolare, ascoltando quel “dialetto”, così difficile per molti da capire,che per me è e resterà per sempre un’incomparabile melodia. Napoli vuole vederti felice anche se ti sei contaminata con altri popoli. “Vai”,ti dice,”e torna pure da me quando ne senti il bisogno, quando vuoi respirare la tua identità. Io sono qui ad aspettarti,sono la tua Madre Terra”! Ogni volta che mi perdo nei vicoli di Napoli trovo la mia identità,che spesso sento lontana. Lei mi spinge, mi abbraccia e mi rispinge solo per il gusto di farmi vibrare. Si, perché a Napoli si vibra. Vibri di passione, di vita, di urla, di arte, di umanità, di attimi! Quando la lasci noti tutti i suoi difetti. Difetti che ti disorientano perché quando torni, anche solo per poco, diventano capolavori da ammirare. Come il Palazzo dello Spagnolo, ricco di colori. Il Palazzo Costantino, uno dei palazzi più interessanti di Napoli. Il Palazzo Reale, situato a Piazza Plebiscito. Nelle vicinanze troverete il nuovo ristorante 100% senza glutine “Zero Zero Grano”. Se amate il cibo buono e genuino, questo ristorante fa per voi! Napoli non è solo pizza e mandolino Napoli non è miseria Napoli è nobiltà! Quella nobiltà che ti porti dentro ovunque andrai!
 
Torta di mirtilli senza glutine
Recipes
Torta di mirtilli senza glutine
IT26/11/2021
Posted by ZerogranoBakery
Ingredienti: 200 g di Farina di Riso 20 g di Farina di Mandorle Q.b Aroma di vaniglia 2 Uova 50 ml di Olio Extra vergine d’oliva 170 g di Yogurt Greco senza lattosio 3 c di Miele Q.b Mirtilli freschi Q.b petali di Mandorle 6 g di Lievito per dolci 200 ml di Latte di Mandorla s.z. Procedimento: Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola versate le farine, il miele, lo yogurt e le uova. Mescolate con una forchetta e aggiungete poco per volta il latte. Versate l’olio,l’aroma di vaniglia e con un frustino mescolate velocemente. Infine aggiungete il lievito e i mirtilli. Versate il composto in uno stampo a cerniera di 18 cm foderato con carta da forno, spargete sopra i petali di mandorle e infornate. Cuocete per 40 minuti a 180 gradi. Ricordate di fare la prova stecchino prima di sfornare. Se la torta sarà cotta, lasciatela nel forno per 10 minuti e poi sfornate. La vostra torta di mirtilli senza glutine è pronta!
 
Gluten-free business' owner? Click here
Venues on Glusearch
(of which 2.261 100% gluten-free)
21.122
World
17.194
Europe
3.824
USA